Metropolitane in Europa

La rete metropolitana spesso costituisce uno dei mezzi più rapidi per muoversi nelle grandi città moderne, evitando il traffico cittadino che oramai imperversa in tutte le città.

A livello europeo le altre maggiori metropolitane sono quelle di:

  • Londra
  • Madrid
  • Parigi
  • Berlino
  • Barcellona
  • Stoccolma
  • San Pietroburgo
  • Monaco

La prima vera linea metropolitana al mondo è stata la metropolitana di Londra, chiamata ancora oggi "Underground" o "The Tube", che ha cominciato ad operare il 10 gennaio 1863.

La proposta pare essere stata avanzata dall'allora sindaco, Charles Pearson, motivato dal caos insopportabile per le vie del centro anche a causa del mancato interscambio diretto tra le varie stazioni ferroviarie della città.

Nel 1860 venne costituita così la Metropolitan Railway Company, il cui nome verrà riportato con la prima linea. Fino al 1890 le metropolitane correvano principalmente in superficie.

Solo in quell'anno l'elettrificazione consentì di portarle sotto terra, con la prima linea interamente sotterranea a Londra.

Sempre nel Regno Unito Liverpool (1886) e Glasgow (1896), nonché quelle più recenti di Newcastle (1980), Birmingham (1999) e Manchester (2002). sono in funzione le antiche metropolitane di

Anche se ad Atene già dal 1869 una ferrovia collegava il centro della città con il porto del Pireo, effettuando un servizio urbano (la capitale ellenica poté dotarsi di una rete metropolitana vera e propria comunque solo nel 1957), si potrebbe dire che la prima metropolitana sotterranea dell'Europa continentale sia stata il "Tünel", una funicolare che dal 1875 collega i quartieri di Beyoğlu e Galata nella parte europea di Istanbul, i cui vagoni furono fino al 1910 trainati da cavalli.

Comunque la prima vera linea di metro nell'Europa continentale venne costruita nel 1896 a Budapest, in Ungheria: ancora oggi la prima linea, è largamente preservata nel suo stato originale, come il suo nome, Földalatti; inoltre è stata la prima in Europa in cui la trazione elettrica fosse fornita da cavi aerei.

La prima linea della metropolitana di Parigi è stata inaugurata nel 1900 ed è ancora oggi nota come "Métro", abbreviazione di "Chemin de Fer Métropolitain".

In tempi molto più recenti si sono aggiunte le reti di Marsiglia (1977), Lione (1978), Lilla (1983), Tolosa (1993) e Rennes (2002).

Rouen e Strasburgo hanno delle reti tramviarie che corrono in sede propria - spesso sottoterra - e fungono da metropolitane leggere.

L'"U-Bahn" di Berlino ha cominciato ad operare nel 1902 ed ha molte linee che corrono in viadotto. Dieci anni dopo, nel 1912, è stata la volta di Amburgo, oggi dotata di una rete molto estesa, mentre solo negli anni settanta le metropoli bavaresi di Monaco (1971) e Norimberga (1972) hanno messo in funzione le loro linee.

Diverse città tedesche hanno poi reti miste che comprendono sia "S-Bahn" (cioè metropolitane regionali in genere soprelevate) che linee tramviarie ("StadtBahn") particolarmente veloci e frequenti dotate di sede propria riservata, spesso in galleria: è il caso di Essen (1967), Francoforte (1968), Colonia (1968), Mannheim (1969), Stoccarda (1970), Bielefeld1971), Hannover (1975), Dortmund (1976), Bonn (1979), Düsseldorf (1981), Bochum (1989), Duisburg (1992), Gelsenkirchen (1994), Rostock (2003).

Altre grandi città, come Brema, Karlsruhe, Dresda, Lipsia, Magdeburgo, Kassel, Münster hanno delle estese reti tramviarie, spesso con tratti sotterrannei, che comunque non possono essere ritenute delle vere metropolitane. Casi a parte sono quelli delle metropolitane sospese, come ad esempio quella di Wuppertal, la "SchwebeBahn".

Nei Paesi del Benelux sono attive le metropolitane di Rotterdam (1968), Bruxelles (1976) ed Amsterdam (1977).

Ad Anversa (1975), Charleroi (1983), L'Aja ed Utrecht sono in funzione delle linee leggere chiamate "premétro" o "SnelTram".

In Austria la rete metropolitana di Vienna è oggi una delle più estese d'Europa ed è in funzione dal 1976.

La prima metropolitana dell'ex Unione Sovietica (in russo "метро") è stata aperta nel 1935 a Mosca; sono poi seguite San Pietroburgo (1955), Kiev (1960), Tbilisi (1965), Baku (1967), Kharkov (1975), Tashkent (1977).

Nell'Europa orientale, oltre Budapest, sono dotate di reti metropolitane, spesso costruite seguendo il modello sovietico, le città di Praga (1974), Bucarest (1979), Varsavia (1995) e Sofia (1998). A breve dovrebbe essere inaugurata una rete leggera a Cracovia. A Belgrado la messa in funzione della prima linea è attesa per il 2008.

In Spagna le corse della metropolitana di Madrid, oggi una delle più estese ed efficienti del mondo, sono cominciate nel 1919. Barcellona ha seguito la capitale nel 1924. In tempi molto più recenti è stata la volta di Valencia (1988) e Bilbao (1995).

In Scandinavia la rete più estesa è quella di Stoccolma (in servizio dal 1950), mentre in tempi più recenti si sono aggiunte le metropolitane di Oslo (1966), Helsinki (1982) e Copenaghen (2002), città dotate comunque di estese reti tramviarie.