Il fiume Rodano

Il fiume Rodano (Rhône in francese; Rose in occitano; Rhone in tedesco) è il corso d’acqua più importante di tutta la Francia  e il principale fiume europeo tra quelli che sfociano nelle acque del Mar Mediterraneo.

Il percorso del fiume Rodano ha inizio sulle alpi svizzere, ai quasi 1.900 metri di altitudine del ghiacciaio omonimo.

Restringe il proprio cammino in corrispondenza di Martigny prima di gettarsi nelle acque delLago di Ginevra o Lago di Lemano.

Poco dopo la città di Ginevra, riceve l’affluente Avre e compie il proprio ingresso in Francia, dove incontra subito la Saona, nei pressi di Lione.

E’ in questo punto che diventa navigabile. Altre importanti località transalpine che bagna prima di lanciarsi nel Mediterraneo sono Vienne, Avignone e Valence.

L’entrata nell’umida zona della Camargue segna l’inizio del tratto più interessante di questo importane fiume. Giunto nei pressi della cittadina di Arles, in Provenza, il Rodano dà vita ad un ampio delta che rappresenta un ambiente unico in cui osservare numerose spece di animali. Il delta del Rodano si divide in due bracci: Grand Rhône e Petit Rhône.

Il bacino idrografico del fiume copre una superficie complessiva di 95.500 kmq, per 812 km di lunghezza.

Si estende sulle nazioni di Svizzera e Francia e presenta una porta media di 1.820 mᶟ al secondo. La massima altitudine alla quale scorre è rintracciabile presso la sorgente, sul Ghiacciano del Rodano, nelle Alpi Urane: 1.853 metri sul livello del mare.

Il Rodano riceve affluenti sia in territorio elvetico, che sul suolo francese. L’Arve è il fiume principale che vi si unisce in Svizzera; altri fiumi importanti sono il Venoge, il Trient e l’Allondon.

In terra francese, invece, l’affluente più importante è la Saona, seguita dall’Ain, dall’Isère e dall’Ardèche.

Montreux e Losanna, sul Lago di Ginevra, sono le città svizzere più importanti che attraversa, insieme a Ginevra e Sion.

In Francia, i principali centri bagnati dal Rodano sono Lione, Tournon, Avignone ed Arles.