Amburgo

Amburgo (Hamburg) è la più grande città della Germania dopo Berlino, ed il suo porto principale nonchè seconda più grande città portuale dell’Unione Europea.

La città di Amburgo è, insieme a Brema e Berlino, una delle tre “città-stato” tra i 16 Länder (Bundesländer) tedeschi.

La città di Amburgo sorge nel punto in cui i fiumi Alster e Bille sfociano nell’Elba, che 110 km più a nord-ovest sfocia a sua volta nel Mare del Nord. Le due rive del fiume Elba sono collegate tramite ponti a est e tramite due tunnel.

Il porto naturale si estende per tutta la larghezza dell’Elba principalmente sulla riva meridionale che fronteggia i quartieri di St. Pauli e Altona.

La città è attraversata da una fitta rete di canali chiamati Fleete; il centro città è circondato dai due laghi artificiali formati dall’Alster: il Lago Binnenalster (la parte di fiume che si trovava dentro le antiche mura della città), e il Lago Außenalster (Alster esterno).

Nel 1241, con la sua alleanza commerciale con Lubecca, Amburgo entrò a far parte della Lega Anseatica. Altre città della Germania che appartennero alla Lega Anseatica furono Berlino, Colonia, Hannover, Brema ….

Metropoli dalle mille sfaccettature, Amburgo è la più grande città della Germania dopo Berlino, è dotata del porto più importante del Paese e, inoltre, ne costituisce uno dei centri culturali e sportivi più rilevanti.

Città ricca di parchi e giardini, con un clima atlantico abbastanza variabile, con inverni rigidi ed estati piovose, che fa sì che il periodo migliore per visitarla sia quello tra maggio e ottobre, Amburgo è divisa in due parti dal canale di Alsterfleet: a sud si trova Altstadt (la città vecchia), mentre a nord Neustdadt (la città nuova).

Passeggiando per l’Altstadt, uno dei monumenti più notevoli da vedere è il Palazzo neo –rinascimentale del Municipio (Rathaus), situato in piazza Rathausmarkt; sempre nella piazza vale la pena dare uno sguardo al palazzo della Borsa, attiguo al Municipio e alla Cattedrale di San Pietro.
Nella zona ad est della piazza si trova la piazza Deichtorplatz, nei dintorni della quale è possibile visitare la Chilehaus (una casa in stile espressionista tedesco, risalente agli anni ’20, la cui particolarità sta nel fatto di essere stata costruita a forma di prua di una nave e di essere stata realizzata interamente in mattoni), il Museo di Arti Decorative e la Kunsthalle (uno dei più rilevanti musei della città).

Non lontano dal Kunsthalle, andando verso nord, si trova il lago formato dall’Alster (un affluente del fiume Elba): in pieno centro città, il lago permette una gita in barca a vela o in canoa, e sulle sue sponde in molti fanno jogging.

Tra le mete più interessanti della Neustdadt si trovano la Chiesa di San Michele e il Parco Planten und Blomen (delle piante e dei fiori).

Poco fuori città, nella zona di Altona, si trova il quartiere di San Pauli, una delle zone più visitate del circondario di Amburgo, punto di riferimento per coloro i quali vogliono divertirsi e, eventualmente, provare un po’ di trasgressione, specialmente attraversando la Reeperbahn, la strada a luci rosse..

Molto caratteristica è la zona del porto, nei pressi dello Speicherstadt. Qui si trova il Ponte Kohlbrand, uno dei simboli della città.

Gli amanti dello shopping avranno l’imbarazzo della scelta tra i vari centri commerciali, boutiques e mercatini, specialmente nella zona del Rathaus, dove ogni giorno, tranne la domenica, le strade si affollano di gente alla ricerca di qualcosa da acquistare, ma anche nel quartiere di Eppendorf e nella zona intorno all’Università.

Altre zone interessanti sono quelle dello Jungfernstieg, del Neuer Wall e il Quartiere anseatico.

Nella miriade di eventi che animano nel corso di tutto l’anno la città di Amburgo, i più apprezzati dai cittadini stessi sono: il Compleanno del Porto (a marzo), il “DOM” (celebrato tre volte all’anno nel Campo dello Spirito Santo), l’ “Alstervergnügen“ (che si svolge d’estate), la Festa della Riunificazione (il 3 ottobre) e il Salone Internazionale Nautico (sempre ad ottobre).

La gastronomia amburghese è fatta soprattutto di specialità legate al mare (a partire dai gamberi, continuando con i crostacei, i merluzzi e le aringhe) e alla carne (in particolar modo le salsicce, di vario tipo, ma anche i salumi e lo stinco), servita con diversi contorni (dalle classiche patate al cavolo rosso ai caratteristici knodel – delle polpettine di pane e patate), il tutto accompagnato dal pane tedesco, anche questo di vario tipo (dal pane bianco a quello con i cereali).

Specialità rinomate sono l’ente vieralndes art (carne d’oca con patate), il grunkohl hamburger art (salsiccia e guance di maiale accompagnate da cavolo verde) e il labskaus (di carne o di pesce, con contorno di purè di patate). Innaffiare il tutto con l’ottima birra tedesca è quasi d’obbligo!

Muoversi in città non presenta grosse difficoltà: sono presenti linee d’autobus, metropolitana, traghetti; gli autobus sono distinguibili dai diversi colori e numeri a seconda del percorso che seguono. I biglietti, acquistabili presso i distributori automatici o nelle stazioni (per chi ne fosse sprovvisto le multe sarebbero molto salate), sono di tipi diversi a seconda delle esigenze di ciascuno: è possibile acquistare biglietti giornalieri, che danno la possibilità di viaggiare per tutta la rete metropolitana e per le linee degli autobus o solamente su alcune.

Acquistando la Hamburg Card presso gli uffici turistici, è possibile viaggiare sulla metro e ottenere sconti su molte delle attrazioni cittadine.