Tirana

Tirana è la capitale dell’Albania.

Questa città è nota per l’architettura colorata delle epoche ottomana, fascista e sovietica.

Gli edifici color pastello circondano il punto principale della città, la piazza Scanderberg, che prende il nome dalla statua equestre di Giorgio Castriota, detto Scanderbeg, eroe nazionale che unì i principati d’Albania, animando la resistenza degli albanesi per bloccare l’avanzata dei tuchi-ottomani verso l’Europa.

Sul lato settentrionale della piazza si trova il modernista Museo di Storia Nazionale, con testimonianze dalla preistoria al periodo comunista e alle rivoluzioni anticomuniste degli anni novanta.

Cosa vedere (e fare) a Tirana

L’Albania, per lungo tempo fuori dalle normali rotte del turismo, è una nazione che può riservare molte sorprese, a partire dalla sua città più importante, Tirana. Vediamo quale sono le sue attrazioni principali:

  1. Visitare Piazza Scanderbeg, con la sua moschea e i musei nei pressi della piazza;
  2. Prendere un caffè o una rakia (brandy di prugna) in uno dei numerosi caffè della città;
  3. Visitare, a poca distanza di Piazza Scanderberg, la “piramide di cemento” di Tirana, fatta costruire nel 1987 dal dittatore Enver Hoxha;
  4. Passeggiare per il “Blloku“, il cuore della vita notturna albanese, un ex quartiere progettato dall’architetto Gherardo Bosio per i dirigenti del Comitato Centrale del Partito del Lavoro;
  5. Scoprire le bellezze naturali del Parco Nazionale del Monte Dajti;