5 musei a cielo aperto in Italia: i più belli da visitare (anche in estate)

0

La grande verità è che siamo molto fortunati ad abitare in Italia, un Paese che ha tanto da offrire, dal punto di vista culturale, artistico, architettonico, gastronomico.

Ed è proprio qui che troviamo delle città d’arte di incredibile bellezza e cultura.

Ma quali sono i 5 musei a cielo aperto in Italia da visitare in qualsiasi stagione? Abbiamo raccolto i più interessanti e curiosi, in cui c’è molto da ammirare e da imparare sulla storia.

Il Museo d’Arte sul Mare a San Benedetto del Tronto – Marche

È stato inaugurato per la prima volta nel 2012: il Museo d’Arte sul Mare si trova a San Benedetto del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno. Visitarlo è sicuramente un modo per scoprire un museo a cielo aperto in continua evoluzione, che si rinnova ogni anno con opere nuove e meravigliose. Sono presenti innumerevoli murales e più di 170 sculture, tra cui alcune scolpite nelle rocce che offrono un impatto visivo sensazionale.

L’esposizione è sempre aperta al pubblico, e la località accoglie un flusso turistico importante in estate, per la presenza del mare. Un ottimo motivo per venire in vacanza e coniugare la cultura al divertimento e al relax.

Il villaggio di Chemp a Perloz – Valle d’Aosta

La Valle d’Aosta è incredibile sotto tanti aspetti. La regione ospita paesaggi e panorami che mozzano il fiato, ma anche dei musei a cielo aperto di tutto rispetto, come il villaggio disabitato di Chemp, nel comune di Perloz, che invece vanta circa 450 abitanti.

Il villaggio di Chemp è diventato estremamente frequentato nell’ultimo periodo, grazie allo scultore Giuseppe Bettoni, che lo ha scelto per popolarlo con le sue sculture. Una passeggiata sul territorio è d’obbligo, dobbiamo dirlo: le sculture sono disposte per tutto il paesaggio.

Il Museo all’aperto di Opere di Arte Contemporanea a Faenza – Romagna

Spostiamoci in Romagna, uno dei punti più turistici di sempre in estate, ma non solo. Oltre a Rimini e Riccione, che indubbiamente sono le località più famose, oltre che le destinazioni adatte a un weekend di mare low cost, ma possiamo consigliare di fare un salto anche a Faenza, dal momento in cui è presente il Museo all’aperto di Opere di Arte Contemporanea, che si può vivere in prima persona grazie a una semplice passeggiata in città.

Consigliamo sicuramente di fermarsi in Romagna per la vacanza e di spostarsi anche verso i suoi borghi medioevali, perle di incredibile bellezza. Per il soggiorno, è possibile valutare un residence a Misano Adriatico su Hotel-Misano.net: la formula concede di certo la possibilità di spostarsi senza essere legati agli orari degli hotel e la piattaforma propone offerte molto interessanti e adatte a ogni budget.

Il Parco Archeologico di Poggibonsi – Toscana

Sarebbe stato di certo facile scegliere Firenze a rappresentare la Toscana: sì, è senza dubbio una delle città d’arte più belle al mondo, ricca di storia, di arte e di cultura in ogni viuzza. Ma il Parco Archeologico di Poggibonsi è una perla, un museo a cielo aperto ideale in cui rivivere il Medioevo, dove sono presenti la Fortezza, lo scavo, l’archeodromo, il museo. E naturalmente anche un ristorante per fermarsi a mangiare tra un giro e l’altro: la zona è molto ben servita.

Avere l’occasione di poter visitare un villaggio medioevale è un modo per riconnetterci al nostro passato e per non dimenticarlo. La Fortezza di Poggio Imperiale risale alla fine del Quattrocento: fu Lorenzo il Magnifico a ordinarne la costruzione, per rafforzare la difesa fiorentina. È una fortificazione imponente: è davvero difficile non rimanerne impressionati.

Il Farm Cultural Park a Favara – Sicilia

Lo avevamo anticipato: da Nord a Sud, i musei a cielo aperto in Italia sono davvero tantissimi. Ed è così che possiamo andare nel centro storico di Favara, ad Agrigento, in Sicilia, e scoprire una galleria d’arte a cielo aperto, oltre che una residenza per gli artisti. È un progetto molto importante, perché ha ripristinato l’area dei Sette Cortili: fino al 2010, il territorio era abbandonato a se stesso.

Ed è così che questo centro abitato si è trasformato in un flusso continuo di arte, di bellezza, di cultura: una sorta di borgo in cui fermarsi a osservare le installazioni e i murales degli artisti. Un tripudio di bellezza e di arte contemporanea in cui perdersi per scoprire i nuovi artisti: tra l’altro, è stato definito uno dei centri culturali più influenti al mondo.

Comments are closed.